domenica 24 luglio 2011

Oh!

Buondì in questa domenica di luglio che sembra una giornata settembrina; vento fresco e cielo terso. Ma che strana estate!

Meno male che le fatine non si lasciano condizionare dal tempo atmosferico e si sono ricordate che tra poco da noi a Locarno ci sarà il Festival del Film in Piazza Grande ed hanno deciso di andare a mettersi in bella mostra nelle vetrine di una delle mie boutiques preferite: Oh! Décò!

Anello FataFragolina; ancora disponibile da Oh!
E così ho portato una selezione di coloratissime fatine dai cari Silvia e Lello che le hanno accolte come se fossero di famiglia.

Anello FatineAmiche, ancora disponibile.
Che posso dire; grazie!

FatinaSegreta, già adottata
Anello FatinaAdorabile; già adottata.
Anello NanoNano; ancora disponibile
E per oggi è tutto, poi vi mostrerò le altre fatine che si mettono in mostra tra bellezze della Pylones, La Marelle ed oggetti coloratissimi per tutte le età!


Buona domenica Fatonzoli, prendo esempio dalla nostra GygaByte e mi spaparanzo sul dondolo con un buon libro, aspettando l'estate!

mercoledì 13 luglio 2011

Dammi tre parole; sole sole sole!

Infatti! Credo che qui in Canton Ticino sia l'unico luogo del mondo in cui piove in questi giorni.
Tuoni e fulmini sulle fatine e sul mio giardino! Ed allora mi consolo riguardando le fotografie dell'estivissimo braccialetto fatto su commissione della mia Rita di Chianciano Terme: "FatineRubateAllAgricoltura"!

E dato che l'astrologia non è un'opinione ed io sono nata sotto il segno del Toro; il mio dominio è la primavera, i fiori, il cibo ed i colori accesi. Non esco quasi mai senza la mia macchina fotografica e non manco mai di fotografare ciò che in giro mi piace o mi incuriosisce...
Giardino ad Ascona, Canton Ticino
Giardino ad Ascona, Canton Ticino
Che nostalgia di quella giornata soleggiata!

Fiorellini in un parco a Muralto, Canton Ticino, Svizzera
Cannobio (VB); insalata di cartelli stradali: VIETATO VIETARE! (solo alcuni giorni fa c'era il sole...)

Orto dei miei sogni a Lugano, proprio nella via parallela a dove vivevo quando ero studentessa alla scuola d'arte apllicata
Roses Trémières (credo in italiano Altea)
Ah, che bello che era quando faceva bello!!!
Ora che mi sono ricaricata con le mie vecchie fotografie passo a fare la danza del sole con le mie fatine... Incrociamo le alucce che inizi presto l'estate anche alle nostre latitudini!
Buona estate a tutti (soprattutto a te, Zuzzy mia!)

venerdì 8 luglio 2011

Tutorial bottoni in argilla polimerica (Fimo & Co.)

Oggi voglio mostrarvi come sono nati i bottoncini per il vestitino vintage che Valèrie ha cucito per la sua bimba, ovvero, come fare dei bottoni con l'argilla polimerica:

1. Stendo (sulla misura più spessa) con la macchina per la pasta una sfoglia di argilla polimerica color cioccolato e scelgo delle murrine che possano stare bene tra loro nelle varie forme e colori. In questo caso Valerie desiderava toni che andassero dal pink, al rosa, al rosso...

2. Affetto tanti pezzi di murrine diverse, togliendo poi con la lama (Eberhart Faber) l'argilla traslucida che ho inserito tra un petalo e l'altro per tenerli distanziati.

con una formina rotonda premo leggermente sulla sfoglia color cioccolato, per avere un'idea più o meno, di come verrà ogni singolo bottone. Ricopro i cerchi con le fettine di murrine, lasciando a vista qua e là lo sfondo.

Ricopro la mia sfoglia con della pellicola alimentare

con un dito livello premendo piano sulle murrine. Il segreto non è tanto spianarle (rischierebbe di deformarsi il fiore) quanto di scaldare con il calore del corpo sia la murrina che lo sfondo in modo che possano come "fondersi" l'una nell'altra.


... solo alla fine posso passare leggermente il mattarello (meglio se di plexiglas) su tutto l'insieme.



ora, senza togliere la pellicola alimentare, con l'aiuto di una formina per biscotti (in questo caso rotonda) che posiziono sul segno che avevo lasciato precedentemente premendo taglio il mio primo bottoncino.

A mano a mano che ritaglio i cerchietti tolgo la pellicola che vi rimane sopra e

livello i lati con una punta d'acciaio in modo che tutti i bottoni possano essere smussati e senza contorni mal rifiniti.

In una pirofila metto carta da forno sotto i miei bottoncini, carta da forno sopra ed una lastra di vetro sul tutto (in modo che risultino tutti piatti) e cuocio a 110° gradi per 30 minuti.

Una volta cotti li metto in una bacinella di acqua con sapone liquido e passo bene sia sopra che sotto la carta abrasiva con grammatura prima 600 poi 1200 ed infine 1500 sui due lati e sui profili.

Una lucidata con la dremel ed il feltrino....

Tanto per vedere la differenza tra i vari trattamenti. Vale la pena fare il lavoro più lungo perché da un risultato impeccabile!

Ed alla fine, sempre con la mia magica Dremel, buco i bottoncini (avrei potuto farlo anche con un grosso ago prima di cuocerli, ma il risultato non sarebbe stato così netto e definito.

Et voilà, la pila di bottoncini eccola qua;

Anzi, no, quasi quasi li cucio ad uno ad uno sul retro di una delle mie cartoline. Ecco si, così!

Ora tocca a voi attaccare bottone! Buon Crea-Fine-Settimana a tutti!

lunedì 4 luglio 2011

In blu la fatina vola più su!

ciondolo gri-gri FatAngelStellina adottata da Sabrina
Sarà vero?

FatAngelBiricchina commissionata da Vesna

Boh? Chissà!

Buon inizio settimana, buon mese di luglio!!!