giovedì 30 giugno 2011

Hello, goodbye!

Finalmente qui da noi brilla il sole e soffia pure una piacevole brezza... Veloce veloce vi lascio un salutino....

ciondolo FataGuardiana da Civico 22 a Vicenza
 Se aspetto ancora un po' diventano antiquariato....

ciondolo FatineCombattenti fatto su ordinazione della cara Sonia di Cannobio
Et voilà, per oggi è tutto, ora mi concedo una pausetta con tisana fredda ed un buon libro!
....

Biblioteca di Locarno, Svizzera
Proprio vero, non mi manca nulla! Buona giornata a tutti!

mercoledì 22 giugno 2011

Ce n'è per tutte le orecchie

Puff puff e pant pant, e chi ce la fa a starmi dietro?

orecchini FatineZingarelle (disponibili)
Io per prima rincorro la mia ombra...

orecchini FatineLuccicanti (disponibili)
Fatta la fatina eccone un'altra che sta nascendo....

orecchini cabochon FataMillefiori
Ne penso una che già l''altra mi si impone,

orecchini cabochon FataRiflessiva (da Civico 22 a Vicenza)
si sa che le fate sono "pezz'e core"

Orecchini FatineCuriose da Civico 22 a Vicenza
e non sia mai che le si faccia aspettare...

Orecchini GipsyDream da Civico 22 a Vicenza
Faccio, creo, immagino e monto...

orecchini HappyFatangels (disponibili)

un po' come cantava Elio, "nel boschetto della mia fantasia" di creaturine ce ne sono sempre tantissime, una se ne va e  tre ne arrivano!
Che benedizione essere creativi, quasi non si ha il tempo nemmeno per lamentarsi che non ci sono più le mezze stagioni!

Buon mercoledì piovoso!!!... E aspettate a fare il cambio armadio!

mercoledì 15 giugno 2011

Dove passeggian le fatine

Ovvio,

nel Parchetto delle Fate!

La prova? Ecco il parchetto con la Fata!

Parchetto delle fate con e senza fatina; ovvio no? Il tutto da Civico 22 a Vicenza. Ma il vero parchetto delle fate è qui, davanti al mio naso e vi soffia una lieve brezza che rinfresca le piccine in questo pomeriggio di giugno!

Una passeggiata al giorno toglie il medico di torno... O era "una fatina al giorno?

venerdì 10 giugno 2011

Tutorial murrina Fiore Pop (ovvero; nessuna parte è dipinta.....)

Spesso mi viene chiesto (da chi non ha mai lavorato l'argilla polimerica) come faccio a dipingere così in piccolo e con tanta precisione. Humm, come spiegare che non dipingo nulla e che le fatine non hanno paura dell'acqua? Oggi ci voglio provare facendo un piccolo tutorial per chi ha voglia di cimentarsi con una murrina in pasta sintetica (Fimo, Cernit, Premo, Kato ecc.) e per chi semplicemente ha solo voglia di comprendere "come si fa";

Io ci ho fatto la FataPrimaveraPop e lascio a lei la presentazione del lavoro! Buon divertimento...

Materiale necessario per questa murrina:
argilla polimerica bianca, nera, traslucida, verdina, turchese, viola, lampone, lavanda.
Lametta
Macchina per stendere la pasta o mattarello.
superficie pulita e piatta (magari ricoperta da carta da forno).
Dieci ditine che hanno voglia di mettersi in gioco.

Inizio prendendo la sfoglia bianca e quella nera.

Sovrappongo la sfoglia bianca a quella nera, taglio a metà e sovrappongo. Taglio di nuovo a metà e sovrappongo. Ho ora un mattoncino rigato dal quale potrò tagliare delle "fette".

Assemblo le sfoglie per ottenere le sfumature nei toni del viola e quelle dal turchese al verde. (Nel web trovate diversi tutorial step-by-step che qui vi risparmio).

Passo una ventina di volte la sfoglia attraverso la macchina per fare la pasta (spessore 1) fino ad ottenerne un armonioso "dégradée". Questa tecnica si chiama "Skinner Blend" dalla sua ideatrice Judith Skinner. Qui un tutorial filmato.

Ne stendo una sfoglia "lunghiiiissima" che va dal chiaro allo scuro e la assemblo "a fisarmonica per creare il petalo (spessore finale 7).

Creo un'altra sfoglia "lughiiiiissima" dal turchese al verdino.

... ma questa la assemblo girandola su sé stessa, tenendo il turchese al centro.

Taglio i due pezzi finali della mia "salsiccia" dégradée e vi dispongo intorno delle "fette" bianche-nere che taglio con la lametta dal mattoncino composto in precedenza. Le compatto e rimpicciolisco tra le mani creando dei rotoli di diverse dimensioni e lunghezze.

Con la lametta faccio due incisioni nel blocchetto che va dal lilla al viola ed all'estremità più interna la allargo fino a riuscire ad inserire due lunghi "salametti". Nell'incisione inserisco due sfoglie di verde chiaro che avrò fatto passare nella macchina per stendere la pasta (Altas nel mio caso) sul 7. Ricompongo delicatamente il petalo.

Ecco come si presenta prima di aver tagliato le eccedenze, compattato ed allungato.

E qui compattato ed allungato. Ne taglio le estremità e poi ne taglio 7 fette della stessa dimensione (i 7 petali del mio fiore-pop).

Ecco fatto, dispongo le mie 7 fette intorno ad una fetta del "salamino" (murrina) composta dal dégradée turchese-verde contornato dal bianco e nero. Li assemblo ben-benino ed inizio a contornare il tutto con una sfoglia di argilla polimerica "traslucida" spianata sempre sul 7 della mia macchina per la pasta.

Ora tra un petalo e l'altro inserisco dell'altra argilla polimerica traslucida in modo da colmare lo spazio tra i petali.

Compatto il tutto con le mani, tirando, rotolando, scaldando, modellando...
Con una bella riceca google o su You Tube trovate sicuramente molti modi di fare differenti che potrete sperimentare per trovare il vostro stile personale che meglio vi riesce per ridurre le murrine.

Ed ecco finalmente il fiorellino declinato in murrine di tutte le dimensioni.
Non vi rimane che affettare le murrine e creare perle o quello che la vostra fantasia vi suggerirà.

 Allo stesso modo potete comporre ogni tipo di murrina, persino le faccine; il concetto è lo stesso.
Fai, compatta, rimpicciolisci, taglia, componi, compatta ecc. ecc.

Ed ora sbizzarritevi voi! Buon divertimento!!!! Olio di gomito, passione, divertimento e fantasia!
gri-gri composta solo con una murrina a faccina e fiore-pop di questo tutorial + murrina dégradée di varie misure usata nel il centrale ed i pistilli della murrina "fiore-pop".

domenica 5 giugno 2011

Bianco o nero senza contare tutte le sfumature...

Tra pochi giorni saranno 3 anni che ho questa stanzetta rosa, attigua alla mia casetta nella verde Svizzera.
In tre anni accadono molte cose, ma non è questo il momento di tirare le somme....
Negli ultimi mesi non sono stata una brava "padrona di casa", ho lasciato che la polvere si istallasse nella mia stanzetta, non ho trovato il tempo per ricambiare le visite e spesso sono rimasta "sulle mie". Forse perché questo è uno spazio pubblico, che seppur intimo e privato è frequentato da persone più disparate oltre che dalle vecchie amiche "di sempre". E non tutto si può lasciare alla mercé di chiunque, no?
Ma bando ai "predicotti", ho voglia di presentarvi un po' di nuove fatine....

 Lei è la "FatinaCuriosa" che sbuca tridimensionale da un grande anello....

 Chi l'ha detto che il bianco ed il nero non possono essere variopinti?

 Un altro anello, in vendita a Vicenza da Civico 22; "FataENanoTantoAmore", anche qui bianco e nero con una punta di rosso-passione nel berretto del nano ed il fiore tra i capelli della fatina!

 E poi il braccialetto "FatineDecise"

con i loro due funghetti di vetro che fanno "din-din" quando si muove la mano, ed a me piace pensare che sia il suono delle loro chiacchiere!

Bianco e nero pure il braccialetto "FatineOptical"

Anche queste fatine transitano dalla vetrina di Civico 22 in Piazza dei Signori a Vicenza in attesa della loro nuova "Fata-madre-adotttiva".

Ma prima di spegnere tutto e tornare allo schermo nero, dopo aver riempito questa pagina bianca: ho una domanda da farvi.
Sto terminando un progetto che vorrei festeggiare la fine della mia "fatica" con un "candy". Mi piacerebbe dare la possibilità ad una di voi di portarsi a casa "a gratisse, in regalo" una mia creaturina. Si, ma cosa metto in palio?
Ho bisogno di un consiglio: una gri-gri o un anello? Un braccialetto o un ciondolo?
Voi cosa indossereste in questa estate a venire, cosa portereste con gioia sapendo che è un regalo della "zia Bisly"?

Allora dai, lasciatemi i vostri suggerimenti, io poi metterò in palio ciò che ha ricevuto più candidature.
... Non appena il mio progetto sarà terminato e svelato!

Buona domenica, riposatevi bene!