lunedì 31 agosto 2009

Salutino Gri-Gri

Passo al volo per augurarvi una buona settimana.

Oggi l'augurio lo lascio fare a due gri-gri auto-customizzate. Lei è "FataRiflessiva", un po' fata ed un po' maghetta che titinna con il suo violetto campanello ad ogni movimento.

E lei è "FataDilloCoiFiori", è una tipa un po' strampalata e pazzerella, ma credetemi, ha il cuore in mano!

Ed ecco, è tutto per oggi, ho messo la mia parte di colore sul blog e spero di aver stinto un pochettino anche su di voi... Oddio, ma come scrivo l'italiano???
Buon lunedì... sera!... E buona fine agosto!

sabato 29 agosto 2009

... Tanto pour parler ed un buon fine settimana augurer!

Un buon fine settimana a tutti voi dai Fati Bislacchi e dalla banda di fatine e bestioline!

L'augurio ve lo faccio fare dalla neonata "FataDolceChePiùDolce" (non si può)

Paciosa e serena con i suoi colori del mare e del cielo

Con quella punta di rosso per non fare proprio addormentare.

Ma c'è poco tempo per sfogliare verze in casa Bislacchi. Infatti tra bestioline e fatine c'è sempre movimento. Ora Patapon e Pinky sono diventati culo e camicia. Giocano, si rincorrono e partono in esplorazione.

Ma in questi giorni è nostra ospite MIA, la cagnolona di mia mamma che si è innamorata della piccola Pinky.

Passano ore a guardarsi e studiarsi a vicenda

Pinky sempre in posizione sopraelevata, ma di sicuro moooolto interessata al rosso quadrupede.

Mia invece vorrebbe tanto poter giocare con la "merendina grigia", ma è tanto rapida oltre che carina....

Ecco, noi abbiamo il nostro bel da fare in questi che sembrano gli ultimi giorni d'estate, tra peli svolazzanti, corse e rincorse ed ultime partitelle di scala 40 in giardino...
Voi che fate?
Qualsiasi cosa facciate state bene, prendetevi cura di voi e godetevi questi ultimi caldi! Buon week-end Fatonzolini e Fatonzolette!

giovedì 27 agosto 2009

Gri-Gri fresca di giornata!

Per riscattarmi dal "vecchiume" che vi ho propinato ieri, oggi vi presento una gri-gri fresca fresca di giornata;

La "FataBelliCapelli"

Realizzata con "face-cane", "skinner blend stripes canes" e "ikat kanes"

Da diverso tempo cercavo questo libro Donna Kato; guru dell'argilla polimerica! Essendo "extracomunitaria" ordinare i libri dall'estero mi viene a costare sempre il doppio tra iva, sdoganamento e tutto il resto. Ma per fortuna ho un libraio favoloso, capace di trovare a prezzo di listino anche i libri più introvabili. La Svizzera sarà piccina ma la gente è solerte.

Insomma, finalmente giunta in possesso del sospirato libro ho voluto sperimentare alcune sue tecniche...

Fatevi un giretto nel sito ufficiale di Donna Kato (insomma, se vi interessano le paste sintetiche). Vi lascio qui il link ai i suoi tutorial dove troverete, tra gli altri, quello al skinner blend stripe cane (la murrina sfumata con le striscioline per intenderci). A proposito, lo sapete perché la skinner blend (la murrina sfumata) si chiama così??? Ma perché l'ha inventata Judith Skinner. Semplice e geniale! Due colori di pasta (o più) e la macchina per stendere la pasta. A volte gli effetti più spettacolari si raggiungono con i mezzi più improbabili e semplici.

Anche la "Ikat cane" è una variante del Skinner blend...

Un effetto che mi piace;

Mi piace, mi piace! E come mi piace che queste grandi artiste condividano i loro "trucchi ed astuzie" con noi "comuni mortali"! (p.s. è noto che il rigato verticale "sfina", infatti guardate che "bello snello" il fondoschiena di FataBelliCapelli con la strip cane)

Buona serata Fatonzoli, non smettiamo mai di provare nuove cose e divertirci!!!

mercoledì 26 agosto 2009

Roba vecchia o no?

Oggi vi "propino" un po' di roba "vecchia"... Già, risalgono a meno di un mese fa; dite non capita anche a voi di guardare a vostre creazioni di pochi giorni prima e trovarle già quasi "antiche"??

A me capita spesso. È infatti frequente che mentre sto ancora finendo un progetto già mi alzo di notte per buttare giù uno schizzo o un appunto per qualcosa di completamente nuovo, o per una "variante sul tema".

Questi ultimi tempi mi sto divertendo molto a ricoprire di argilla polimerica (LA Fimo ovvio!) oggetti di uso comune;

i portasigarette (qui e qui), i porta accendini (qui , qui e qui ), scatolette in alluminio, placche decorative, e poi questo;

Il mio porta occhiali!

Ora si che li trovo in un colpo solo nella borsa e che li vedo anche da lontano (e persino senza occhiali)!

E poi un ciondolo. Non potevo che chiamarlo "spirale ipnotica" e mi sono divertita un mondo a realizzarlo...

Poteva mancare la gri-gri del giorno? Noooo! Eccola la mini-mini fatina ipnotica, tutta spirali ed effetti optical.

E ancora, un piccolo anello (solo 2,4 cm di diametro) sulla variante del tema nero e pink già visti qui e qui commissionatami dalla mia amica Silene.

Per oggi termino qui con la carrellata tipo "antiquario" e risparmio il mio polso ancor dolorante per terminare le mie gri-gri della settimana! Anzi, chiudo la mia giornata lavorativa e spengo il computer. Oggi ha piovuto ed è stato coperto tutto il giorno così mi godo un pochino il fresco.


A domani Fatonzoli e Fatonzole, l'estate è agli sgoccioli... Forse! In tutti i casi qui gocciola!

martedì 25 agosto 2009

Fata Sciocchina!

Arcobaleni, brillantini più splendenti di diamanti preziosi e coccinelle; vorrà mica portare fortuna questa gri-gri?!? E infatti si; l'ho creata in un giorno in cui ero sintonizzata sulla "fortuna" e la gratitudine e quindi vien da sé che l'ho chiamata "FataMuchaMierda"!

Ormai siete abituati alle mie bislaccate... non vi scandalizzate mica! In francese, invece del nostro macabro "in bocca al lupo" si augura un fortissimo "Trois fois merde!" (Tre volte merda!) ed a me questo augurio mi fa sempre ridere ... Si, in italiano suona diverso ma mi prendo licenza poetica....
Detto questo dovrei sparire in punta di piedi dal web e cospargermi il capo di cenere; ma no, continuo imperterrita!

Froda mi ha invitata a partecipare ad un giochetto; e dato che non si tratta di un premio, perché non partecipare??? Consiste nel prendere il libro che si sta leggendo ,andare a pag 161 e riportare quanto scritto nella quinta riga e infine passare il gioco ad altri cinque amici di blog.

Vi risparmio il "passaggio di palla"; immagino che chi abbia voglia di parlare del libro che sta leggendo troverà modo di parlarne nel proprio blog....

Premessa (mica andrò così dritta alla meta no?):
Il mio film del cuore è "Harry ti presento Sally". L'avrò visto che dico, una trentina di volte, ed ad ognuna rido a crepapelle, piango, mi indigno, faccio il tifo....
Avete presente la scena in cui Harry fa il duro e racconta che legge sempre per prima cosa il finale del libro caso mai morisse prima di arrivarci??? E questo è "il suo lato oscuro" dice lui prima di sputare da vero figaccione l'acino masticato contro il vetro del finestrino chiuso.... Mitico!


Ecco la scena!!!
Io faccio qualcosa di simile. Ma non si tratta del mio "lato oscuro", mica ve lo rivelo qui no?
Dopo le prime quaranta pagine circa, se mi affeziono ai personaggi, non posso fare a meno di andare alla fine del libro a leggere se i miei beniamini ci sono ancora alla fine, se finiscono bene o male o se il tutto si conclude con un "niente di fatto"... Insomma, corro a controllare se quel romanzo mi spezzerà il cuore oppure no e se solamente subodoro che mi annoierà allora vado a sbirciare qua e la tra gli altri capitoli, a random....
Ma veniamo alla mia pagina 161; ebbene la quinta riga de "La biblioteca dei morti" di Glenn Cooper (consiglio caldamente) recita così


mia."


Delusi??? E allora come premio di consolazione vi lascio il finale (chiudete qui la lettura se lo state leggendo o avete l'intenzione di farlo e siete meno bislacchi di me);


"L'anno 2027 è lontano", aggiunse Baldwin con voce stanca. "Ma, se non altro, l'umanità avrà molto tempo per prepararsi alla fine dei tempi."

Buone letture fatonzoli; e palate di fortuna a voi!

lunedì 24 agosto 2009

Yodeli-Di-Uuuuu!!!! Schöni Schwitz!

Già di ritorno a casina dopo un fine-settimana improvvisato ma molto rigenerante. Meta:

Lucerna, a circa 250 km da casa nostra, nella regione linguistica Tedesca della Svizzera.

La più grande sorpresa è stata dopo aver attraversato i 18 chilometri del tunnel del San Gottardo... Noi di infradito e camicette di "carta velina" abbigliati e la tormenta che imperversava oltre le alpi. Ma chi se lo aspettava di passare dai 32 ai 18 gradi in questo modo?

Almeno davvero abbiamo avuto un "cambio di scenario" per qualche ora e ci siamo anche refrigerati i pochi neuroni sopravissuti alla canicola degli ultimi giorni.

Prima tappa; cappuccino all'amaretto e nocciola al Caffè de Ville, che si affaccia sul lago ed è tutto arredato con decori e mobili art déco. Ogni volta che vado a Lucerna è diventato tappa "obbligatoria", per uno dei loro caffè sfiziosi o per le "Viennoiseries" (pasticcerie mignon) o per un pranzo con piatti "fusion" in un ambiente tanto "rétro".

Una volta ripreso coraggio ci siamo addentrati nelle viuzze della città vecchia, dove ovunque si punta il naso, se si aprono bene gli occhi, ci son meraviglie da vedere.

Case completamente affrescate;

Sembran fatte di pizzi e merletti.

O di sogno vestite.

Vero, sono un po' stucchevoli, ma ammettiamolo, ci piacciono gli eccessi.

E poi così tante occasioni di shopping compulsivo. Ho trovato una merceria su tre piani che è una meraviglia e non mi sono potuta trattenere dall'acquistare della flanella di cotone ed alcune altre "indispensabili" cosucce. Ho finalmente anche trovato l'uncinetto tunisino del 5 1/2 che pareva introvabile; per fortuna avevo acquistato pochi filati e quindi mi sono trattenuta dal metterlo subito all'opera.

Concertino con i famosi "corni delle Alpi". Visto che carina la nostra "HeidiLand"?!
Dopo aver fatto incetta di craft, e poi saponi, maschere e quant'altro da Lush
ed aver fatto un giretto all'affollatissimo mercato in riva al lago cedendo alla tentazione di comprare sciroppi fatti in casa, mazzi di girasoli, carne affumicata e quant'altro, abbiamo finalmente raggiunto in nostri carissimi amici che non vedevamo da tempo!
E lasciatemelo dire; l'amicizia e le persone di cuore sono le cose più preziose che possiamo avere nella nostra vita. Anche se non ci sono parole o immagini che possono rendere giustizia ai sentimenti, non c'è shopping o cibo che possa competere con la gioia di sentirsi accolti, di volere bene ad altri esseri umani e di sentirsi da loro benvoluti e benvenuti. Chiusa parentesi.

Ancora qualche immagine "tippish Switz" (tipicamente Svizzera). L'auto-postale addobbato a festa.

E dove si pranza nel paese dei rippli, spätzli e gugelhöpfli, brätzeli, salsicce affumicate e formaggi puzzolenti??? Ovvio, al ristorante "Una storia della vita" con spaghetti Toscana (hihihi, non ci posso credere!). Ma mai nome fu più azzeccato per ritrovarci con i nostri amici che non hanno paura di nulla e la loro vita la vivono fino in fondo, con coraggio, senso di avventura, fede ed umorismo! Pensate che l'anno scorso si sono fatti il Pacific Crest Trail (trakking dal Messico al Canada)... Qui il bellissimo sito del loro trekking folle (anche se è in tedesco le immagini parlano da sole). E non dico altro.

Ma con noi, che siamo gli anti-sportivi per eccellenza, hanno fatto solo qualche passo attorno al laghetto di Sempach per nutrire papere e cigni dall'aspetto spesso inquietante.

Che ne dite delle collinette verdi? Ci si aspetta che sbuchino nanetti e folletti, non trovate?

... E poi ecco, in due ore e mezzo siam di nuovo a casa, con mici e ventilatori accesi...

... ed ai piedi finalmente le famose scarpette della Trippen alle quali "facevo il filo" da anni....

Ma il nostro cuore (e la FataAtlantidea) sono ancora un pochettino in riva a quel fresco e calmo laghetto, insieme a Wanda e Philippe.

Adesso si che siam carichi per iniziare una nuova Crea-Settimana!!!

Auguro a tutti voi la stessa gioia nel cuore!

venerdì 21 agosto 2009

Un tranquillo week-end di pauraaaa.....

Durante le nostre vacanze casalinghe, il mio Fato ha espresso il desiderio di imparare a fare le murrine con la Fimo... Un invito a nozze per me che credevo già al secondo giorno di ferie di andare in astinenza da pasta polimerica!!!
E allora sabato scorso ci siamo messi di buzzo buono a fare schizzi di come ci sarebbe piaciuta la murrina teschio ed in seguito l'abbiamo realizzata.... Qui vi mostro i miei "maaacabri risultati"....

Eh si, pupilla stralunata su fimo fluorescente di notte, con tanto di ossicine (rigorosamente sfumate al rosa) incrociate! Chissà se un giorno vedrete anche i risultati di Iggy sul suo blog ormai pieno di ragnatele, polvere ed eco (ma qualcuno dovrà anche portare a casa roba commestibile da mettere in forno, io lo giustifico!) .

Ed ecco la mia produzione ormai scartavetrata e lisciata.

E qui pure montata!

Ecco la gri-gri "FatinaPsicopompa".

Ed il ciondolo montato su gomma "FataGotishhhh" (fronte)...

... e (retro)... i teschietti brillan di notte come tante stelline...
Ecco qui la vostra fatina un po' dark che non smentisce le sue origini!
Buon fine settimana Fatonzoli e Fatonzole, che possa essere sereno, divertente e godereccio. Noi ce ne andiamo in gita da amici che non vediamo da tempo... Non sto nella pelle! Ci sentiamo al ritorno!!!