mercoledì 29 aprile 2009

Gri-Gri Second Life 2

Circa due mesi fa, la mia amica blogger Sara Pacciarella (simpaticissima e bravissima creatrice di bijoux- Perline di Saggezza) mi ha commissionato delle gri-gri che ci hanno fatto davvero venire i patemi d'animo... Infatti se ne sono state a zonzo per l'Italia per quasi due settimane prima di arrivare a destinazione nella loro nuova dimora... E come se non bastasse ecco cosa mi è toccato leggere e vedere. Testimonianza vera di Sara;

(...) Guarda gli allegati….ma dico io, ti sembra questo il modo, appena arrivate a casa della nuova adottatrice…Fatine maleducate!

Salta qua, salta là, svolazza su, svolazza giu’

...prima tra i miei bijoux,

poi tra i miei caran d’ache… no dico hai idea di cosa avrei potuto combinare se ne fosse cascato anche solo uno????

Poi tra le borse…capisco che la collezione è allettante però su non si fa così…



E poi figurati se non si andavano ad infilare tra la collezione di fate di mia sorella!
(aggiungo io; proprio uguali-uguali!!!!! Si mimetizzano benissimo le birbe!)


Uhhhhhhh! Sai che bellezza! Uhhhhhhh! Immagino! E la fatina del sole? Capirai…quella ha sentito l’odore e si è subito fiondata tra le mie perline

…e come se non bastasse si è addirittura permessa di indossare non uno...

ma due paia dei miei orecchini!!!

Non ho parole Fata! Ma gliela insegni l’educazione a ‘ste fatine?? Sara

Quindi sappiatelo, dove arrivano le Fate Bislacche portano inevitabilmente cambiamenti ed imprevisti... Fatonzoli avvisati mezzi salvati!

Buona giornata a tutti e per chi ha già una gri-gri: OCCHIO!

lunedì 27 aprile 2009

Dimmi cosa hai nella borsa e ti dirò chi sei?

Come faccio a non approfittare del tema lanciato oggi da Elena (decor e blablabla) sui microcosmi nelle borsette?

Proprio Elena ad inizio gennaio aveva presentato sul suo blog la creatrice Carla Coquenim ed io mi sono subito innamorata delle sue creazioni. Così, dopo aver guardato da cima a fondo il suo blog ed il suo album flickr, ho iniziato a tenere d'occhio il suo etsy-shop!

Ed ecco il mese scorso apparire la borsa click-clak che aspettavo... Lei!

Infatti spesso mi manca un accessorio semi-elegante e stoffine blu praticamente non ne ho.... Potevo lasciarmi sfuggire questa meraviglia secondo voi???
Poi volete mettere la soddisfazione di avere un pezzo unico creato a mano? Anche io faccio questo genere di lavoro e trovo giusto acquistare da persone che si sforzano di creare pezzi unici ed originali, con la loro personalissima impronta, e Carla di sicuro la sua impronta ce l'ha!

E poi non credete, è pure piuttosto capiente! E allora, cosa aspettiamo a favorire l'hand-made quando è fatto con passione, originalità, un pizzico di imprevedibilità e follia... Vale ogni soldino che si spende!

e poi voglio raccogliere la sfida lanciata, sempre da Elena, e sempre nel suo ultimo post, di mostrare il contenuto delle nostre borse per rivelare un pochino di più di noi, del nostro micro-macro cosmo!

Se Elena mi da il "la" io non resisto, devo rispondere "presente" ad ogni sua follia....
E allora, dall'alto a sinistra verso il basso a destra; puccislacca con fazzolettini, oggetti alati ed ipobrufene. Immancabile penna, porta sigarette pylones, accendino con porta accendino Fata Bislacca of course, immancabile metro di pylones, taccuino "a me la quo vadis mi fa un baffo" di Elena Fiore per immortalare idee con ironia e colore e pensando a lei. Poi le pastiglie Leone dai gustini deliziosi, le chiavi di casa e dell'auto con la mia gri-gri TinkaBella, la trousse di trucchi realizzata da una creativa Lucernese con crema per le mani, burro cacao, profumo solido, trucchi e tutto il necessario per il Fata-restauro (adoro l'Occitane, la conoscete? Assolutamente prodotti deliziosi!!!). Poi, portafogli sempre pylones (quasi uguale a quello della Elena), occhiali da sole super affare in un second hand con custodia naturalmente made in Bisly ed infine un libro, tanto per non farsi mancare la possibilità di vivere altre vite parallele! Il cellulare ho dimenticato di aggiungerlo, ma tanto sono più le volte che lo scordo a casa o non lo sento....
Dite grazie alla fata per avervi risparmiato gli scontrini accartocciati, i bottoni vaganti, i fazzolettini sparsi ed ormai inutilizzabili, i prospetti per ogni tipo di ciamparme, le ricevute dell'autosilo ed i biglietti da visita di ogni tipo di attività e persona...
E voi? Come si presenta l'interno della vostra borsa???
E per terminare credo che vi stiate chiedendo tutte cosa fa il NanoNando quando piove e fa freddo come in questi giorni....
Ebbene si rifugia nella casetta (gioco di parole; Fiorucci è la "mamma" di "Love Therapy" che è la marca di Nando) confezionatagli da Elena! (Tranquilli tra poco Fata li trasforma in hydro-free!)
Diciamo che è tutto per questa sera Fatonzoli e Fatonzole, vi auguro di stare al calduccio, al morbido ed al colorato come NanoNando!!!

domenica 26 aprile 2009

Blocco Bislacco???

Di ritorno da un micro-viaggio o nano-viaggio assai avventuroso vi lascio un salutino domenicale.
Settimana scorsa ho creato zero, nix, pausa riflessiva, vuoto creativo, abisso di nulla, blocco di bislaccaggine, esaurimento di idee... Ora ho le manine che fremono, peccato mi sia tagliata un dito, ma qualcosa devo pur inventarmi per dare sbocco al bisogno di "spantegare" colori in ogni angolino. Fuori piove ed ho la mezza tentazione di accendere il caminetto mentre nostalgica guardo la foto dei bei tempi quando NandoNanetto poteva scorrazzare felice sotto i mughetti invece di sostare davanti alla mia postazione pc in attesa di nuove scorribande... Tanto per prolungare il piacere di stare insieme vi mostro altri pezzi ormai antichi (credo che risalgano a 2 settimane fa)... L'anello "Fata Primavera) La "Fata dei contrasti" che non chiedetemi perché l'ho chiamata così, è passato tanto tempo. Chi crea lo sa bene, un giorno senza esternare equivale ad un anno intero per una tartaruga! E poi l'anello "Fata Pollux" che mi fa tantissimo sorridere perché mi ricorda una trasmissione della mia infanzia (i tanto vilipesi anni '70).

Cos'altro potrei raccontarvi? Meglio che mi metta a fare qualcosa se no piano piano esaurisco tutte le mie antichità da mostrarvi... Passate anche voi una domenica colorata, ispirata, beata!

giovedì 23 aprile 2009

Profumo di buono!

Ieri è stato ufficialmente l'earth day (vi rimando alla spiegazione da Pino), giornata mondiale della terra! Come per ogni "festa" o ricorrenza io mi sento un po' refrattaria, mi chiedo sempre; abbiamo davvero sempre bisogno di promemoria per ricordarci di trattare bene la terra, rispettare le donne, onorare i genitori, farci sorprese, regalarci cuoricini, dire una buona parola, regalare qualcosa ad un'amico che la desidera, dedicare il nostro tempo per migliorare la vita altrui, andare in chiesa, spegnere le luci superflue, rimediare alle ingiustizie??? Ma siamo tanto smemorati, distratti ed indifferenti?
Non lo so (che l'ho già dimenticato pure io??? Hummmm!!!!).
Io ho la grandissima fortuna di vivere in un giardino che pare incantato, siamo circondati da alberi molto alti, bambù, aiuole di fiori che tornano ogni anno, generosi anche se non li curo, trapianto, concimo... La natura nel nostro piccolo microcosmo fa il suo corso. Mi rendo conto quanto il mio umore e la mia ispirazione dipendano dalla possibilità di vedere tutta questa vita attorno a me; che nasce invisibile sotto terra, sbuca, cresce, muore, imputridisce e poi da nuova vita... Che non vuole essere altro da ciò che è. È ciò che è! Siamo noi che ci sforziamo di apparire sempre diversi da come siamo, pensando sempre che differentemente saremmo meglio. E così spesso dimentichiamo che potremmo iniziare a migliorare quello che già siamo. Scoprire chi siamo, inserirci nel nostro ambiente e non conformarci... Forse se ci riuscissimo allora non avremmo bisogno di tutte le ricorrenze che festeggiamo!

Io non ho niente da pontificare, a me su questo mio spazio mi piace svolazzare, essere leggera, scambiare idee e pensieri, nonché battute e fare a "chi la spara più grossa"... E va bene così!

Ed ecco che vi presento la discretissima fatina "in the blue" tra camelie bianche e rododendri lilla!
E qui il regalo di per la mia cognatina... È stata dura creare un 100% Fata Bislacca per una persona che ama le mie creazioni ma che è molto classica, discreta e porta colori poco squillanti. Infatti ero molto stupita che per il suo compleanno volesse che le creassi un paio di orecchini ed un anello... Che sfida! Orecchini non ne porto e quindi non mi viene quasi in mente di farne...

E poi l'anello che riprende i colori ed i motivi degli orecchini. Un po' più piccolo del mio solito, con i colori "più discreti" del mio solito. Lei non li ha ancora visti, ma so che ogni tanto passa dal mio blog... Chissà...

Ma cerchiamo di vedere le cose da un'altra prospettiva....
Guarda guarda la natura quante creature può ospitare senza discriminazioni!

Guardate giù, non si sa mai.... Attenti a dove mettete i piedi

O guardate in sù, un'ottima idea per il riciclo di vecchie posate. Questo l'ho acquistato ad un mercatino in Canton Ticino e sono tre sorelle che realizzano queste (secondo me) splendide campanelle che suonano e titinnano quando c'è un po' di vento... Come adoro l'hand-made quando è creativo ed artistico, vale ogni soldo speso!
Et voilà, un po' di natura in interno pink (il bagno per gli ospiti!). Sapeste che sorpresa quando sono uscita per fare il "shooting fotografico" a Nando il nano ed ho sentito il profumo meraviglioso dei mughetti! Sniff sniff, mi ricorda che tra poche settimane è il mio compleanno e si ricomincia un nuovo giro di giostra.... Infatti di solito i mughetti fiorivano intorno a quella data... Strano, o sto invecchiando precocemente o non ci sono più le mezze stagioni.

Ottimo, tra nanetti da giardino e luoghi comuni vi ho condotti fino alla fine del post... Sentiste che profumo questo mazzettino (che ora è sulla mia scrivania)...

Avvicinate il naso, chiudete gli occhi, inalate.... Buona giornata!

lunedì 20 aprile 2009

Le Gri-Gri e L'essenza

A Cadro, vicino a Lugano da due anni c'è un negozietto di quelli che piacciono a me; dove trovi proprio tutto per coccolarti e rigenerarti. È il negozio di Vanja e si chiama "l'essenza"! Già dalla strada, oltre al profumo dei fiori dei giardini circostanti, si sente un mix di fragranze deliziose che ti attirano verso l'interno del bel negozio

... dove si trova di tutto; dalla tisana al bagnoschiuma, gli oli essenziali naturali, i cristalli per il feng-shui, le essenze del dottor Bach e quelle Australiane e molto molto altro....

Le mie gri-gri, che in un primo tempo si erano rifiutate di venir esposte in una boutique, non hanno resistito ed in gruppo hanno deciso di trasferirsi li, in un ambiente tanto simile a quello in cui sono nate e cresciute....

La "Fatina mignon Scoppiettante" si è subito infilata tra le essenze del Bush Australiano

mentre la "mini-Arcobaleno e Fragole" ha preso sul serio la faccenda di essere una fatina ed ha cercato di integrarsi con quelle raffigurate sulle tazzine.... Ma non la dà da bere a nessuno!

... la "MiniPinkie" ha preferito gli oli essenziali che ben conosce! Non che fosse stressata; è solo pigra e godereccia. Ha scelto di trasferirsi accanto alla miscela "relax" con oli essenziali di Lavanda, Arancio, Sandalo, Cedro, Melissa, Neroli, Camomilla ed altro. Sono certa che se la passerà benissimo!

La mignon Pinkie si è invece "buttata sul morbido" tra fazzolettini allegri e colorati pieni di ghirigori e disegnini, proprio come piace a lei!

Mentre la "Gri-Gri mini Blue Flowers" si è catapultata nel vasetto all'entrata per dare il benvenuto a tutte le clienti....
Ecco alcune delle nuove presenze nel bel negozio di Vanja; altre le scoprirete li tra profumi, incensi, essenze e sorrisi, in un ambiente rilassante, ispirante e colorato.
E qui ne aprofitto per salutare tutte/i le fatonzole e fatonzoli di Cadro e dintorni che ho conosciuto in questi giorni; grazie per le vostre visite e per il vostro apprezzamento! Voi sapete chi siete!
Un grande abbraccio a tutte/i vi auguro una settimana profumata, colorata, rilassata e creativa!

domenica 19 aprile 2009

POF°POF POF°POF °POF°CRIC POF BAM -CRIC BAM BAM°BAM CRIC BAM-CRIC BAM CRIC°CRIC°BAM CRIC POF POF°POF°CRIC POF BAM-CRIC-BAM CRIC BAM CRIC° CRIC POF BAM

POF°POF POF°POF °POF°CRIC POF BAM -CRIC BAM BAM°BAM CRIC BAM-CRIC BAM CRIC°CRIC°BAM CRIC POF POF°POF°CRIC POF BAM-CRIC-BAM CRIC BAM CRIC° CRIC POF BAM°CRIC BAM BAM°BAM BAM! (ovvero... Tutto il resto è noia!..... )

Spesso mi chiedo come vivano le mie gri-gri in giro per il mondo e voi me ne date notizia con storielle o fotografie... Ma questa, passatemela, è memorabile e ve la devo raccontare subito!

Vi ricordate la lettera della fatinaCatharina??? L'avevo ricevuta lo scorso 17 gennaio e in quell'occasione mi rassicurava che si trovava bene con Luca che le voleva tanto tanto bene (ricambiato) e si prendeva gran cura di lei...

Ebbene, ieri ho conosciuto di persona Luca, ragazzino spiritoso, simpatico, sensibile, artista e spigliato ed ho finalmente capito cosa intendeva la fatina Catharina....

Guardate con i vostri occhi, le ha persino triccottato con le sue mani una copertina! Ma facciamo un passo indietro... La mamma di Luca è una bravissima scrittrice (qui la sua mail dalle fate tanto per farvi un'idea di quanto sia accattivante il suo modo di scrivere). La sottoscritta, il mio Fato e le fatine tutte siamo sue fans sfegatate, il che è una bella referenza. Tiz scrive libri e racconti per ragazzi e per adulti. Sua la triologia di Capitan Rovescio : se avete ragazzi o se avete ancora l'animo giovane non perdetevela!!!

Questa è la mia ultima volontà, perché quando leggerà che l'ho citata di sicuro mi farà cose truci alle quali non credo che potrò sopravvivere!

Ora non voglio "sviolinare" perché se no peggioro solo la mia situazione, ma la sua amicizia mi è molto preziosa anche se la sto mettendo a repentaglio...

Poco tempo fa mi ha mandato un suo racconto non ancora pubblicato, che mi sta facendo sbellicare dalle risate! Una delle protagoniste è la fatina Mimì, dai grandi occhi viola, i capelli verdi ed arancioni, con un animo un po' punk e la vita sentimentale a dir poco complicata...

Tentazione delle tentazioni... Passare dall'immaginazione alla realizzazione è stato un attimo (si fa per dire) ed ecco nascere, in esclusiva per lei, la gri-gri FataMimì!!!

Una per Luca

ed una per la sua mamma Tiz

nonché l'anello "FataMimì" arma bianca.


Ma bando alle ciancie, finalmente vi mostro la casa che Luca ha allestito per la FatinaCatharina, che ora condivide con la "Gri-Gri FataMimì"
Una casa dotata di tutti i comforts; brocca di latte, Parigino o baguette, un comodo giaciglio con la morbida copertina fatta a mano e persino un computer, una matita ed una calcolatrice...
Chissà se prima o poi le due amiche non decideranno di aprire un blog insieme?

In fondo non manca loro nulla; una bella abitazione con tanto di "prese d'aria" per fare penetrare la luce e l'aria fresca; le cure amorose di Luca e della sua famiglia, un ambiente simpatico, caloroso e fantasioso nel quale crescere e svilupparsi al meglio... Nulla sarebbe impossibile! Grazie Luca!
Ma ora torniamo a me; temo per la mia sorte dato che ricambio in questo modo la gentile ospitalità offertami, l'accoglienza e l'amicizia di queste persone straordinarie.
Aiutatemi a decidere il da farsi rispondendo al mio piccolo sondaggio:

Come me la sfango stavolta?
apro un sito con il pseudonimo "piccole allieve della signora Rottermayer crescono"
Fingo che il post lo abbia scritto il mio alter-ego cattivo
Abbandono ogni speranza di acquistare un minimo di credibilita' come artista?
Chiedo asilo a Bislaccopoli
Mi prendo le mie responsabilita' e vado incontro alle ire funeste della SCRITTRICE?
pollcode.com free polls

Grazie per il vostro sostegno; e ricordate che leggere nutre la fantasia, arricchisce la vita e ci permette di vivere tante vite in una!

giovedì 16 aprile 2009

E il titolo???

Ancora una piccola carrellata di hydro-free risalenti ormai ad un mesetto fa;

spilla con piccolo bottone in argilla polimerica, palline di feltro (sisisisi!!!) e paillettes
Braccialettino assortito
Ed il suo "discreto anello".
E poi due spille commissionate dalla mia mamma per mimetizzare le ampie scollature dei suoi abiti estivi
Mi ha chiesto qualcosa di variopinto e bislacco che però non attraesse lo sguardo "proprio li"...
Che ne pensate? Discreto? Mi ha chiesto di non mettere fatine perché se no inevitabilmente lo sguardo delle persone sarebbe andato li... Secondo me ci andrà comunque...
E questa la seconda proposta con pezzi fatti con la caterinetta regalatami da Cate, piume, strass e filati... Nel dubbio se li è tenuti tutti e due e così io sono a posto sia per il regalo del coniglietto di Pasqua, sia per la festa della mamma! Che fortuna avere una mamma capace di portare le mie creazioni bislacche! E ciò che più mi stupisce è che pur essendo una donna molto elegante e fine porta grandiosamente tutti i vari bijoux di mia creazione che ormai ha! La mia modella preferita!
E per finire in bellezza; fiori dal giardino di mia mamma; detto anche "il nido";

Asparago selvatico
Queste campanelline da fatine non so come si chiamano ma mi incantano
E la strepitosa Camelia; chiusa e
Aperta!
Tutto qui, buon pomeriggio; qui piove ed i fiorellini son felici...
Buona serata a tutti, occhio ai raffreddamenti di stagione!