lunedì 24 agosto 2009

Yodeli-Di-Uuuuu!!!! Schöni Schwitz!

Già di ritorno a casina dopo un fine-settimana improvvisato ma molto rigenerante. Meta:

Lucerna, a circa 250 km da casa nostra, nella regione linguistica Tedesca della Svizzera.

La più grande sorpresa è stata dopo aver attraversato i 18 chilometri del tunnel del San Gottardo... Noi di infradito e camicette di "carta velina" abbigliati e la tormenta che imperversava oltre le alpi. Ma chi se lo aspettava di passare dai 32 ai 18 gradi in questo modo?

Almeno davvero abbiamo avuto un "cambio di scenario" per qualche ora e ci siamo anche refrigerati i pochi neuroni sopravissuti alla canicola degli ultimi giorni.

Prima tappa; cappuccino all'amaretto e nocciola al Caffè de Ville, che si affaccia sul lago ed è tutto arredato con decori e mobili art déco. Ogni volta che vado a Lucerna è diventato tappa "obbligatoria", per uno dei loro caffè sfiziosi o per le "Viennoiseries" (pasticcerie mignon) o per un pranzo con piatti "fusion" in un ambiente tanto "rétro".

Una volta ripreso coraggio ci siamo addentrati nelle viuzze della città vecchia, dove ovunque si punta il naso, se si aprono bene gli occhi, ci son meraviglie da vedere.

Case completamente affrescate;

Sembran fatte di pizzi e merletti.

O di sogno vestite.

Vero, sono un po' stucchevoli, ma ammettiamolo, ci piacciono gli eccessi.

E poi così tante occasioni di shopping compulsivo. Ho trovato una merceria su tre piani che è una meraviglia e non mi sono potuta trattenere dall'acquistare della flanella di cotone ed alcune altre "indispensabili" cosucce. Ho finalmente anche trovato l'uncinetto tunisino del 5 1/2 che pareva introvabile; per fortuna avevo acquistato pochi filati e quindi mi sono trattenuta dal metterlo subito all'opera.

Concertino con i famosi "corni delle Alpi". Visto che carina la nostra "HeidiLand"?!
Dopo aver fatto incetta di craft, e poi saponi, maschere e quant'altro da Lush
ed aver fatto un giretto all'affollatissimo mercato in riva al lago cedendo alla tentazione di comprare sciroppi fatti in casa, mazzi di girasoli, carne affumicata e quant'altro, abbiamo finalmente raggiunto in nostri carissimi amici che non vedevamo da tempo!
E lasciatemelo dire; l'amicizia e le persone di cuore sono le cose più preziose che possiamo avere nella nostra vita. Anche se non ci sono parole o immagini che possono rendere giustizia ai sentimenti, non c'è shopping o cibo che possa competere con la gioia di sentirsi accolti, di volere bene ad altri esseri umani e di sentirsi da loro benvoluti e benvenuti. Chiusa parentesi.

Ancora qualche immagine "tippish Switz" (tipicamente Svizzera). L'auto-postale addobbato a festa.

E dove si pranza nel paese dei rippli, spätzli e gugelhöpfli, brätzeli, salsicce affumicate e formaggi puzzolenti??? Ovvio, al ristorante "Una storia della vita" con spaghetti Toscana (hihihi, non ci posso credere!). Ma mai nome fu più azzeccato per ritrovarci con i nostri amici che non hanno paura di nulla e la loro vita la vivono fino in fondo, con coraggio, senso di avventura, fede ed umorismo! Pensate che l'anno scorso si sono fatti il Pacific Crest Trail (trakking dal Messico al Canada)... Qui il bellissimo sito del loro trekking folle (anche se è in tedesco le immagini parlano da sole). E non dico altro.

Ma con noi, che siamo gli anti-sportivi per eccellenza, hanno fatto solo qualche passo attorno al laghetto di Sempach per nutrire papere e cigni dall'aspetto spesso inquietante.

Che ne dite delle collinette verdi? Ci si aspetta che sbuchino nanetti e folletti, non trovate?

... E poi ecco, in due ore e mezzo siam di nuovo a casa, con mici e ventilatori accesi...

... ed ai piedi finalmente le famose scarpette della Trippen alle quali "facevo il filo" da anni....

Ma il nostro cuore (e la FataAtlantidea) sono ancora un pochettino in riva a quel fresco e calmo laghetto, insieme a Wanda e Philippe.

Adesso si che siam carichi per iniziare una nuova Crea-Settimana!!!

Auguro a tutti voi la stessa gioia nel cuore!

21 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao, sono Claudia di Budrio (BO) e mi perdo sempre nelle miriadi di colori del tuo blog, ma non ti avevo mai scritto....
Ma siccome ho visto la parola LUZERN e l'ho appena attraversata (purtroppo senza fermarmi) per ritornare in Italia dopo una vacanzona francese e un po' tedesca, mi è venuta voglia di lasciarti due righine....(una ventina....)
Per noi, camperisti e amanti del fresco, Luzern e il Gottardo sono stati gli ultimi momenti di pacchia assoluta nel viaggio di rientro....infatti da Bellinzona (dove invece ci siamo fermati) in poi abbiamo tristemente ricominciato a sudare.....e continuiamo a farlo nelle lande della pianura padana!!!!
complimentissimi per i tuoi stupendi lavori, le tue fate sono per me fonte di grande divertimento, mi rallegrano le mattinate d'ufficio!
ciaociao
Claudia

hari_seldon ha detto...

bello sto blog mi hai fatto sognare tra queste quattro mura squallide di questo ufficio...

Fata Bislacca ha detto...

Ciao cara Claudia; ma che bello una nuova persona che suona il campanello e si palesa!!! Benvenuta!!!! Eh la fine delle vacanze.... Mamma mia ci vuole sempre un attimo per riambiantarsi, ti capisco. Soprattutto dopo giorni spensierati ed al fresco! Ti ringrazio tantissimo di aver lasciato il tuo commento e sono felice che ti trovi bene da me; sei la benvenuta ogni volta che lo desideri! A presto!

hari_seldon; grazie mille; sono felice se hai trovato un attimo di svago ed una "boccata di sogno" anche chiuso tra le tue quattro mura! Anche tu sei il benvenuto!

Cathy

nina ha detto...

In ognuna di noi c’è un po’ di Amelie Poulain. Grazie, buona settimana, un abbraccio

ps. il fresco arriverà anche da noi, o no?

scarpette rosse ha detto...

ciao fatina che bel racconto, ho viaggiato un pò con voi con il tuo bellissimo post, purtoppo nn mi sono rinfrescata!!!! ahahahaha
bellissime le tue scarpe, complimenti!!!! pensa che le hanno in un negozio che frequento spesso al centro, ma è impossibile avvicinarsi, smack
Sonia

Rory's Bijoux ha detto...

Ma che bella gita! e che bei posti (e filati!!)... ma sai che i posti che visiti tu sono i posti che ultimamente anche io vorrei visitare?.. non so il motivo, ma desidero spesso la montagna ed i 18°......
Le tue scarpine poi! mammmmachecarine!!!!!!!!!!!!.
Un abbraccio grande e a presto spero^_^.

zigzago ha detto...

Wow, che bella giornata! ... il fresco, il cappuccino amaretto e nocciola,le viuzze, ... LA MERCERIA A 3 PIANI, e le tue scarpe favolose! Quasi quasi ti invidio, meno male che per fine settembre ho in programma una vacanza nel "paese dei balocchi".
Buona settimana, bacione, Renata.

*-cipi-* ha detto...

o che bello! le case affrescate mi piacciono tanto, ma la merceria su 3 piani mi crea un po' di sana invidia... :D
baciozzi Fatina!

Tibisay ha detto...

Bellissimi posti, le case FAVOLOSE!!!

E invidio tanto chi trova la passamameria a pon pon!!!

vio-yersinia ha detto...

bellissime scarpe, quasi quasi le metto nella mia top ten assieme alle camper. peccato siano un po' carucce, ma durano? sembrerebbe di si dalla fattezza.
prima o poi mi dovrò addentrare nella svizzera, da come la descrivi sembra proprio bella!

La Bohemien ha detto...

Fata-Generosa che ci mostri queste meraviglie e ci fai sognare tanto, anche in quel di Innsbruck ci sono casette come quelle....ma quella "di sogno vestita" è meravigliosa!!!!
La Fata Atlantidea si godrà un pò il fresco, ma di a Wanda di farle un maglioncino per l'inverno, che da quelle parti è un pò freddino......
Che bellezza le tue scarpine....e che scarpe strane fa la Trippen >_< ihihih proprio...BISLACCHE :P
Smuack e abbracci mia cara Bisluzzedda ^^

Sara Pacciarella ha detto...

Che delizioso wichènd! Adoooorrrrrrro questo tipo di cittadine, con questa architettura e queste atmosfere! E' fantastico immaginarti in giro per viuzze, in buona compagnia di ottimi amici e soste rigeneranti nei luoghi che ci hai descritto! Bello bello bellissimo.
Mua mua e stramua fatonzissima mia!
Sara.

Scarabocchio ha detto...

Beeeeeeello quel cielo plumbeo e quell'atmosfera invernale: di caldo, sole ed estate non ne posso più! (metereopatica sono!)

Le scarpe... quelle scarpe... oooooommamma che belle!
Da vera folletta!

^^

Froda ha detto...

Ma è bellissima Lucerna! Poi... frescooooo...
Che invidia! ;p
Certo che però... non è bella quanto le tue scarpine! Lo so, sono assolutamente frivola, ma sono così belleeeee!!! *.*

Ero passata per un saluto e per invitarti ad un gioco sul mio blog ed ora mi ritrovo a sbavare per quelle scarpine. Accidenti che pasticcio! XD
Buona settimana!
Froda

elena fiore ha detto...

Ma che meraviglia di post!
E CHE MERAVIGLIA QUELLA PASSAMANERIA TURCHESE E VERDE ACIDO!!!
Ma l'hai presa nella merceria dei 3 piani?
Io quei colori li trovo solo alla Droguerie a ben 16.00 euro al metro!!!
Urge tappa a Lucerna!
E le tue Trippole?
Sono più Fata che più Fata non si può!
Fantastiche anche le case spaciugate e quel cappuccino di cui sento l'odore.
E Wanda e Philippe devono essere proprio speciali per essersi meritate le tue splendide parole.

E 10 e lode alle camicette di carta velina, hai reso perfettamente!

Adesso tiro fuori i tubetti per la stoffa e mi scrivo su una maglietta:
AMMAPPETE FATA, MITTTTICA SSSEI!

Altro che il fiore di GURU...
...la Fiore fan!

Susina strega del tè ha detto...

Bellissimi posti, bellissime scarpette e bellissimo il nuovo micio ... e vogliamo parlare del cappuccino all'amaretto e nocciola?????
Quì si suda Bisly ... tanto ... sigh sigh ...

Barbara.c ha detto...

Fata......colorata, allegra e dispensatrice di sorrisi, come sempre!!!
Belli i posti che avete visitato, dove vi ho accompagnati....attraverso il reportage fotografico!!!
Vi siete rinfrescati, beati voi ( ah!! le beatitudini, come dico ai miei figli..che trovano i "beati" ovunque!!). A Roma è terribile!!!!
Un grosso bacio e un grosso grazie per la tua tenera e discreta presenza....da me!!

BarbaradaRoma

Vanda ha detto...

Ma che bel fine settimana!Condividendolo hai reso felici anche noi!!!Con le foto abbiamo viaggiato,sognato un'amicizia come la vostra,gioito delle scarpette desiderate!
Grazie e un super abbraccio
Vanda

Cialla ha detto...

Mi sono subito domandata come hai risistito con infradito e magliettina a 18° :))
Inoltre vorrei sapere cos'è l'uncinetto tunisino, vorrei anche quel filato con i pallini che qui non riesco a trovare e mi sarebbe piaciuto un sacchissimo ficcare il naso in quella merceria di 3 piani!!!!!!!!!
Bentornata!!!!
Alessandra

Ilaria ha detto...

I nostri blog mica sono ben sincronizzati... e questo post da dove sbuca? Poco fa non c'era, ma la data è "retroattiva"... boh!

Wow che meraviglia il Vostro fine settimana! La merceria a tre piani dev'essere semplicemente libidinosa... e le case di merletto dpinte?
Meraviglia!
E le tue scarpuzze di fata? Rimeraviglia!

Un abcio grande a te e a Fato!

Mary ha detto...

ciao fata ,
mi fa sempre piacere vedere scorci svizzeri ... chissà magari capiterà di vedere altri panorami :-) ho un vago ricordo dei corni delle alpi :)
qua il caldo continua continua ...
kiss mary