mercoledì 1 luglio 2009

LUGLIO (ma sono sempre in ferie...)

solito dettaglio di dipinto su seta di Fata Bislacca 1993

C'era una volta un contadino che abitava in un piccolo borgo sperduto e un giorno scoprì che la sua vacca, uscita dal recinto, era scomparsa. Mentre la cercava, s'imbatté nel vicino, che gli domandò dove stesse andando. Quando rispose che aveva perso la vacca, il vicino commentò scrollando il capo:"Che sfortuna".

"Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" ribatté il contadino e proseguì la sua strada.

Oltrepassati i campi coltivati, giunse sulle colline e qui trovò la sua vacca che pascolava tranquillamente accanto ad un magnifico cavallo. Ricondusse la vacca verso casa, e il cavallo gli venne dietro. Il mattino seguente, il vicino venne per avere notizie della vacca. Vedendola di nuovo nel suo recinto accanto al magnifico cavallo, chiese al contadino che cosa fosse successo. Quando gli spiegò che il cavallo gli era venuto dietro, il vicino esclamò:" Che fortuna!".

"Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" replicò il contadino e tornò alle sue faccende.
Il giorno seguente suo figlio venne congedato dall'esercito e tornò a casa. Tentò immediatamente di salire in groppa al magnifico cavallo, ma cadde a terra e si ruppe una gamba. Il vicino, vide il giovanotto seduto sulla veranda con la gamba ingessata mentre il padre zappava l'orto e chiese che cosa fosse successo. Ascoltò scrollando il capo, e poi fece: Che sfortuna!".

"Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" rispose il contadino riprendendo a zappare il suo orto.
L'indomani il reparto del giovanotto arrivò a passo di marcia per il sentiero. Nel corso della notte era scoppiata la guerra e gli uomini si recavano al fronte. Vedendo che il figlio non era in grado di andare con loro, il vicino si sporse oltre lo steccato e rivolgendosi al contadino che si trovava nel campo osservò che almeno gli era stata risparmiata la sciagura di perdere il figlio in guerra: "Che fortuna!"

"Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" replicò il contadino riprendendo ad arare il campo.

Quella sera, il contadino e suo figlio si sedettero a tavola per cena, ma dopo aver mangiato appena qualche boccone il figlio rimase soffocato da un osso di pollo e morì.
Al funerale, il vicino mise una mano sulla spalla del contadino e disse tristemente: "Che sfortuna!".

"Fortuna, sfortuna: Chi può dirlo?" replicò il contadino, deponendo un fascio di fiori accanto alla bara.
Qualche giorno dopo il vicino venne da lui con la notizia che l'intero reparto di suo figlio era stato massacrato. " Tu almeno hai potuto essere accanto a tuo figlio quando è morto. Che fortuna! disse.

"Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" rispose il contadino e si avviò al mercato. E così via…
Fonte: "Guarire coi perché" , Robin Norwood, ed econ. Feltrinelli


Buon luglio Fatonzoli, io me ne torno alle mia "simil-ferie"!!!! Auguri a tutti i nati in questo mese!

27 commenti:

Sara Pacciarella ha detto...

Ciao fatina in ferie e buon luglio a te e family! Il senso della storia è chiaro ma...un pò irritante 'sto contadino ad dire sempre "Fortuna, sfortuna: chi può dirlo?" no? Io gli avrei dato una capocciata :-p
Comunque il senso è prezioso.
Un abbraccio meo tessssor!
Sara.
La parola di verifica di oggi è BESSI...tanti BESSI BESSI BESSI muaosi fata!

La Bohemien ha detto...

Dopo la capocciata di Sara il vicino gli avrebbe detto "Che sfortuna" e allora Sara avrebbe dato una capocciata pure a lui!!! Ghghghgh
Cavolate a parte, spero che ti diverti e ti rilassi, il senso della storia è molto importante, certo non so se reggerei un libro tutto così, io prenderei a capocciate Mister Norwood!!! Però è così vero....non tutti i mali vengono per nuocere, a volte alcune cose ci risparmiano cose peggiori, ma al contrario del contadino noi non lo scopriamo il giorno dopo, a volte dopo giorni o mesi, a volte invece potremmo non saperlo mai!!! La vita a volte è così strana.....
Baci e abbracci alla mia Bisluzzedda!

RedFenyx ha detto...

Buonissime Ferie e buon rilassamento! ;D
Carinissima la storia! Poi fortuna/sfortuna spesso è questione di punti di vista!

Nunzia ha detto...

io sono nata in questo mese!!!! il 7! e quest'anno compio 32 anni... sto invecchiandooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!

Fra ha detto...

finite le mie vacanze sto per tornare a casa, che sfortuna! Fortuna sfortuna chi può dirlo!


...ciabatte rosse a pois, mmmmh pure io ce l'ho.

Ciacchina ha detto...

ihihih...anche dalle farie ci mandi messaggi carini... che fortuna!!! ( o sfortuna... chi può dirlo?)
ti abbraccio
Cris
farò i tuoi auguri a mio figlio, che tra 2 settimane compirà 11 anni...

Den ha detto...

Proprio ieri pensavo se avresti pubblicato il post su Luglio o no...
Ti ringrazio per averlo fatto, perchè volevo proprio leggere cosa avresti scritto sul mese in cui sono nato!!!
Grazie per gli auguri, e a presto!!!

Miriam ha detto...

Oddio! Ma come si fa a sopportare un vicino come quello? Ma non è che è un uccello del malaugurio? Ogni volta che quello apre bocca per dire "Che fortuna" si abbatte sul poveretto una sventura!!!!Altro che capocciate gli avrei dato....Bè , sì certo emmmh, la morale è nobile ma la storia del fortuna/sfortuna alla fine stressa un po', ma per "fortuna" tutto è relativo o quasi!
Un bacione grande
Miriam
Ps. Però...che fortuna leggerti anche quando sei in vacanza!

cicoria ha detto...

Fatonzola, quel vicino mi ha fatto venire i nervi, ma un po' di fatti suoi...no? Anche il contadino non scherza, non mi sta molto simpatico, con tutta quella saggezza...il figlio gli muore con un osso di traverso e sta lì a dire sereno "Fortuna, sfortuna: Chi può dirlo?" ...ma io avrei preso il vicino e l'avrei rimandato a casa sua a calci nel sedere...GASP! Forse stamattina sono un po' nervosa...SCUSAMI!
BUONA VACANZA FATONZOLA...SMAAACK!!!!

Tatti ha detto...

Grazie per il tuo pensiero sempre presente...
Buona continuazione delle tue similferie....riesci a farci compagnia anche solo col "rumorino" della tua sedia a dondolo che ti culla....
Ti abbraccio
Tatti

Ilaria ha detto...

Dov'ero? mica lo avevo visto il post tesoro!
Fortuna sfortuna? I miei pargoli sono dalla nonna... Fortunaaaaa
Qualche rognetta medica della mia metà... sfortunaaaaaaa.

Come stai sisteruzza bella?
Un kiss, un love e un Joy!

Anonimo ha detto...

Ciao FataMia!
come stai? come va? io ti penso e ti vedo lì nel tuo angolino che sforni fatine meravigliose... sì, un po' mi manchi ma so che questo periodo di simil-ferie era quello che ti serviva. So quanto avevi bisogno di stare un po' con te stessa. E so che avevi bisogno di un po' di brodo caldo per l'anima...
Fai pure con calma.
Torna quando vuoi.
E quando torni sappi che, se ne hai voglia, c'è un invito a cena che ti aspetta.
E tu, ma solo tu, puoi anche venire senza portare niente. Tanto ti accompagneranno di sicuro mille fatine buone in cerca di pappa, dopo il tanto lavoro a cui le hai sottoposte!!! e quelle basteranno...
un abbraccio grande, polepole

AnnaDrai ha detto...

Buone ferie fatuzza! Io mi sono concessa solo una mezza settiman... ma che tristezza è già finit :(
un baciotto accaldato

Alessia ha detto...

Ciao Fatonzola, anche se sei in ferie un salutino te lo posso fare no?? Ma mica lo credvo che in questo giro eravamo in così tanti ad essere nati a luglio! Buon mese anche a te, un abbraccio forte,
Alessia

Sara Pacciarella ha detto...

pensieri dolci e bacini mia cara fata!
Smuakkete.
Sara.

Paola ha detto...

La tua storiella è ricca di significati! buona vacanza a te e a Iggy. bacioni

Rosalba ha detto...

interessante la tua storiella...fa riflettere...forse non bisogna mai prendersela tanto per ciò che ci succede...chissà a cosa potrà portarci effettivamente

buone "quasi ferie"...bacio

N.B. la "piccola" è arrivata, guarda curiosa il suo nuovo mondo...:-)))

Cristina ha detto...

Buone Ferieeeeeeeee Fatinaaaaaaaa a te e Iggy!
E che carino il tuo racconto!!!
SMACK
Cri

Miriam ha detto...

Anche se non c'entra niente col tuo post pazienza, volevo solo darti la buonanotte...un modo piccolo piccolo per dirti che ci sono sempre!
Bacioni :)
Miriam

zigzago ha detto...

Buona vacanza, tornerò un po alla volta per leggerti perchè sono rimasta incantata. Renata.

donnaraita ha detto...

Fatonzola...... buone simil-ferie... torna presto.... io la tua mancanza la sento eccome..... comunque al tuo rientro ti voglio bella pimpante e ri-generata... che dici se può fà??????? Un bacione grande grande.... Rita

Anonimo ha detto...

Buongiorno...Fata dai mille volti!!
Grazie per le tue.."visite" e scusa me se latito...ma...sono pensierosa.
Pensieri dovuti..all'età, a qualche sconvolgimento ormonale, all'educazione all'insegna della repressione di me stessa che ho avuto??
Bah....dovrei prendere.... carta e penna e scriverti....anzi a dire il vero..ho qui una cosa che avevo preparato per voi...magici turisti....se ne hai voglia, magari in pvt mandami un indirizzo presso cui spedire...il pacchettino!!
I tuoi lavori lavori riscuotono sempre più successo....quando torni dalle ferie... parleremo di orecchini.....!!!
Bacio....
BarbaradaRoma

p.s. da ciò che ho scritto sembro triste..ma non lo sono..anzi sono.....frizzante!!!

ifioridisimona ha detto...

ciao cathy e grazie mille!!! ti aggiungo subito anchio!!!
^___^
s.

ssimoxxx ha detto...

Grazie Fata,
la cucciola sta mietendo consensi in giro per il negozio e tutti sono d'accordo nel dire che è veramente uno spettacolo!
Chissà quando la sfoggerò nella sua veste week end?!?!? Sarà una strage!
Buonissima notte SIMO.

ifioridisimona ha detto...

Buongiorno cara!!
e grazie dell'anticipazione su Parigi...mi raccomando se fai qualche fotina postala sul blog! così fai respirare un pò d'aria romantica anche a noi....
bisous!
s.

cinziacrea ha detto...

Ciao Fata, in primis di ringrazio delle parole lasciate dalle mie parti ...sei molto cara!!!!Spero che le vacanze ti facciano tornare più elettrizzante di quello che normalmente sei. Il contadino non mi è assolutamente simpatico....troppa saggezza, troppa calma, il vicino abbastanza della serie fatti gli affari tuoi....Certamente un fondo di verità..... però che stressanti!!!
Ti abbraccio forte forte e ti stampo un baciotto sulla candida guanciotta.
Ciao Cinzia.

giardigno65 ha detto...

buone vacanze