sabato 14 giugno 2008

Zenzero che passione!

Ecco la ricetta per un favoloso sciroppo, delizioso freddo e magnifico come dolcificante per tisane e altro:ä 250 ml acqua
ä 250 gr zucchero
ä 3 cucchiai di radice di zenzero molto fresca (che avrete spellato prima) grattugiata finissima (tipo poltiglia)

ä Fare sobbollire per 5 minuti l'acqua e lo zucchero e poi aggiungere lo zenzero finemente grattuggiato e lasciare bollire tutto insieme (sorvegliando) ancora altri 5-10 minuti.

ä Lasciare raffreddare tutto nel pentolino ed infine filtrare con un colino fine ed imbottigliare.

Si conserva, nel frigorifero, per circa 2-3 mesi, sempre che si riesca a resistere a non farselo fuori in un due-due-quattro!

Consiglio gourmet:
Aggiungere nello yogurt naturale, è divino!

3 commenti:

fralenuvole ha detto...

incredibile: qualche parola solamente e mi sento cosi in sintonia con te, anche senza conoscerti!!!
credo che siamo sulla stessa lunghezza d'onda....
per la tua cucina se vuoi ti posso passare quella che toglieremo da casa, quando riusciremo a deciderci e a trovare tutti i fondi necessari per i lavori..... non è male, un po retro, beige e verdino chiaro, solo che troppo piccola per noi.......
credo che opteremo per una classica ikea bianca, tu non hai preso in considerazione ikea???
sono vergine ascendente saggittario e tu?
strano, perchè proprio qualche minuto fa parlavo di astrologia a casa di mia "suocera" (io non sono sposata)!!!! e ci credo abbastanza (non a l'oroscopo sul giornale che è troppo generico) e ho un'amica che è folle di astrologia e mi ha spiegato un bel po di cose..... maa sono curiosa di sapere che ne pensi.....
poi magari la prossima volta ti scrivo una mail....

Fata Bislacca ha detto...

Sintonia, si anch'io ho questa sensazione. Io sono Toro ascendente Saggittario.... Humm, tutte e due terra e fuoco. Vero, gli oroscopi sui giornali sono troppo generici, anzi, ho amici giornalisti che mi hanno spiegato come li fanno su alcuni quotidiani..... C'è da sbellicarsi; hanno un librone che aprono a caso e trascrivono la massima... Beh, continuo sul tuo blog. A dopo!

fralenuvole ha detto...

si, avevo sentito anche io questa storia del librone da qualche parte....